Reiki

Reiki è una disciplina energetica, profondamente spirituale, nata in Giappone negli agli anni ’20 con il Maestro Mikao Usui  e approdata in Occidente intorno agli anni ’70.

La parola ReiKi scritta in lingua giapponese attraverso i due kanji, o pittogrammi, di cui si compone: Rei e Ki

Reiki: l' Energia Vitale Universale

Il termine Reiki deriva dall'unione di due Kanji, o pittogrammi, giapponesi.
Rei, che significa "l'aldilà" o "spirituale", e simboleggia l'aspetto cosmico dell'energia vitale universale, la forza divina, l'Uno-Tutto.
Ki, "energia" o "forza vitale" rappresenta invece l'aspetto individuale dell'energia vitale, la forza interiore che scorre in ogni essere vivente.

Siamo tutti circondati da una Energia Vitale Universale che origina e scorre dentro ciascun organismo vivente.

Questa energia, essenza stessa della vita, è a disposizione di tutti per il bene supremo, supera i vincoli dello spazio e del tempo. Quando lascia il corpo, la vita cessa.

Ogni filosofia attribuisce un nome diverso a questa energia: Ki corrisponde al Qi della Medicina Tradizionale Cinese, al Prana induista e, nella tradizione cristiana, alla Luce o Spirito Santo.

Trattamenti

Con la pratica del Reiki, l’Energia Universale viene incanalata attraverso le mani dell’operatore, per fluire spontaneamente nel corpo del ricevente nei punti dove è maggiormente necessaria.
Il trattamento è preceduto da un breve colloquio durante il quale l’operatore accoglie la persona e si pone in “ascolto attivo” per raccogliere tutti gli elementi utili per la successiva seduta.
Durante il trattamento la persona, completamente vestita ad eccezione delle scarpe, è sdraiata su un lettino da massaggio in un ambiente tranquillo, con luci soffuse e musica rilassante di sottofondo. Il clima disteso e gli occhi chiusi favoriscono il rilassamento e la presa di contatto con il proprio ritmo interiore. Se gradito, può essere bruciato un bastoncino di incenso per purificare e profumare l’aria.

Un trattamento Reiki
Una volta diventato Praticante, l'energia scorre spontaneamente in forma concreta dalle mani del Reikista. Questa capacità permane per tutta la vita.​

Corsi Reiki

Per decenni il Reiki è rimasto patrimonio culturale trasmesso da insegnante ad allievo. Per apprendere la pratica del Reiki non occorre alcuna dote o predisposizione particolare.

Questa disciplina, infatti, permette a ciascuno di poter diventare un canale dell’energia universale. È sufficiente ricevere da un Master Reiki i Reiju, ossia le “attivazioni energetiche” o “armonizzazioni” rituali, perché dalle mani del praticante possa fluire l’energia risanante.

Nel corso di primo livello Reiki vengono insegnate la storia del Reiki e le regole Usui, la terapia di base, l’auto-terapia, la terapia di gruppo e l’armonizzazione dei nostri centri energetici, i Chakra. Con il primo livello Reiki si porta Luce nel nostro corpo, e si impara ad amarlo e a comprendere il significato più profondo della nostra fisicità.

Nel corso di secondo livello Reiki vengono insegnati i Simboli, il loro significato, come tracciarli e utilizzarli. Con il secondo livello Reiki si porta Luce al nostro Spirito, si impara ad amarlo e a comprendere il significato più profondo del nostro Essere

Una volta diventato Praticante, l'energia scorre spontaneamente in forma concreta dalle mani del Reikista. Questa capacità permane per tutta la vita.​